• Francesca Ruberti

“Per una lunga memoria, all’amato figlio”




Vi è mai capitato di comprare un libro usato e trovarvi tra le pagine una lettera, un biglietto, degli appunti o dei pensieri? È una delle tante magie della parola scritta, che apre finestre sulle vite degli altri attraverso oggetti dimenticati, abbandonati o semplicemente sopravvissuti al proprietario.

Stavolta, qualcosa di simile mi è successo mentre curiosavo in un negozietto di oggetti usati e antiquariato a Šiauliai. Sotto ad un tavolo, in uno scatolone sbrindellato, vi erano cinque macchine fotografiche sovietiche (no, non stavo cercando l’ennesima macchina d’epoca, non sono io che cerco loro, sono loro che trovano me!), quattro delle quali in pessime condizioni.

Dopo aver provato le prime quattro, invano, ho iniziato a smontare l’ultima, una Zorki 4. L’ho estratta dalla custodia, ho controllato l’otturatore, l’obiettivo, la leva per riavvolgere la pellicola. Perfettamente funzionante, con qualche coccio. Allo stesso prezzo si può trovare la stessa macchina fotografica con qualche acciacco in meno, così mi sono accinta a rimetterla a posto.

Reinserendola nella sua custodia ho notato una scritta:


“Ilgam atminimui mylimam sūnui”


Che significa:


“Per una lunga memoria, all’amato figlio” (vi prego di apprezzare i miei progressi con il lituano, probabilmente la lingua più difficile che abbia mai studiato).


Inoltre, vi è la data del 1964.





Mi sono sentita parte di qualcosa di lontano nel tempo, lontano dal presente e lontano da me. Non ho resistito, non potevo lasciare lì questa macchina fotografica. Voglio che questa dedica eserciti ancora la sua magia, continuando a fermare istanti che forse, un giorno, finiranno sotto gli occhi di qualcun altro.



Alcuni scatti dal primo rullino usato con questa macchina


Grazie per leggermi!

Dietro a questi racconti ci sono io, una viaggiatrice curiosa e instancabile. Se vuoi sapere qualcosa in più su di me, clicca qua!

Ricevi una notifica quando pubblico un nuovo articolo!

Grazie!

  • Facebook
  • Instagram